Ghiacciaio Terrarosa Slumach

Ghiacciaio Terrarosa

Caro lettore, ormai indaghiamo insieme sul mistero della miniera di Slumach da qualche tempo e, tra fonti di diversa natura e cenni storici verificati, stiamo riuscendo a sviscerare bene l’intricata trama di questa leggenda avvincente a partire dal nostro primo articolo sull’argomento: Articolo 1 (se ti interessa clicca sopra per leggere il mio precedente articolo).

Ora abbiamo alcuni punti fermi che ho ricavato da ricerche online su siti americani: Peter Slumach morì certamente per impiccagione nella Columbia Britannica nel 1891 ed è tuttora sepolto nel cimitero di New Westminster, sappiamo anche che aveva quasi ottant’anni quando subì questa ingiustizia. Slumach, uomo di origini indiane, aveva trovato una miniera molto ricca ed era preda di ladri che cercavano di scoprire dove si trovasse il suo giacimento segreto, e proprio uno di questi ladri, Louis Bee, cercò di ottenere queste informazioni da Slumach minacciandolo con una scure, ma quel che Louis Bee non aveva messo in preventivo era la reazione pronta di Slumach che lo freddò a colpi di fucile. Slumach agì per legittima difesa e questo rese la sua condanna un sopruso capace di generare una vera maledizione.

La sua miniera rimase e rimane tuttora un vero mistero, ma da ricerche recenti abbiamo ridotto il campo di ricerca a due punti molto probabili: uno è il Ghiacciaio di Terrarosa, un luogo difficile, pericoloso che negli anni ha mietuto numerose vittime, saracchi spaventosi e strapiombi quasi insuperabili, l’altro luogo possibile è quello scoperto dal cercatore Lance Willett, nei pressi del lago Pitt. Lance ha una storia interessante alle spalle, diversi anni fa ha subito un terribile lutto, la figlia è morta durante un terribile incidente stradale e, per sua dichiarazione, qualche anno dopo il terribile evento la ragazza gli è comparsa in sogno dicendogli di continuare a cercare la polvere gialla, il termine usato dai cercatori d’oro del tempo di Slumach, lui ha quindi continuato le sue ricerche riuscendo infine a trovare un’antica miniera del tutto allagata che ritiene essere la mitica miniera perduta.

La miniera è in condizioni precarie, sembra scavata a mano e dinamite, compatibilmente con il periodo di riferimento.

Ho rintracciato il sito ufficiale di tale miniera e ve lo propongo: http://www.lancewillett.ca/ all’interno troverete le immagini dell’amata figlia scomparsa, il che ci da ulteriore conferma sulla veridicità dei fatti.  Sfortunatamente non sappiamo con certezza se si tratti della Miniera di Slumach, ma possiamo solo dire che tutti i cercatori che si siano avventurati in questa ricerca ne hanno ricavato solo morte e disperazione, forse la maledizione di Slumach è dunque reale…