Amici oggi mi va di raccontarvi una leggenda molto singolare che mi è stata riportata da un’amica, Paola, la leggenda riguarda un’antica piazza romana ed il suo racconto ci è arrivato grazie a un nome molto importante della letteratura dell’800.

La piazza di cui parliamo è Piazza del Gesù, che pare abbia la caratteristica di essere quasi sempre esposta ad un forte vento, probabilmente a causa della posizione e di come quest’ultimo si incanala tra le abitazioni, ma secondo lo scrittore francese Stendhal il motivo sarebbe un altro…

Non prendete alla lettera le mie parole, chiaramente Stendhal racconta una leggenda e non afferma certo sia verità 😉 ma secondo il suo racconto un giorno il Diavolo ed il Vento, passeggiando davanti alla celebre chiesa si fermarono proprio in questa piazza ed il Diavolo chiese al vento di aspettarlo perché aveva un incontro proprio in quella chiesa.

Il vento naturalmente acconsentì ed attese il ritorno del Diavolo ed ancora lo attende, perché il Diavolo non uscì mai dalla chiesa.

Ciò che rende curiosa la leggenda non è tanto la stessa quanto il fatto che lo scrittore l’abbia usata per alludere alle incredibili capacità dei gesuiti di convincere i proprio interlocutori, tanto che avrebbero convertito anche il Diavolo… E questa è la versione più blanda, perché l’altra ipotesi è che fosse un mezzo per insultare l’ordine definendolo corrotto al punto di patteggiare con il Diavolo stesso. Di certo non sapremo mai cosa realmente intendesse Stendhal, ma rimane comunque una storia molto intrigante.

Infine esiste un’altra leggenda, questa forse meno conosciuta, che lega il vento all’invidia del Diavolo, che desideroso di vederla rasa al suolo trascinò il compagno di scorribande (Forse l’amico Pazuzu??) fino alla piazza sperando che questo riuscisse a devastarla…

Come vedete le leggende non mancano mai, voi quale preferite? Eh si, so che si tratta di Bafometto in fotografia, ma mi piace 😉