La leggenda del Mazzaröl, il Babau di Belluno

Amici eccoci a raccontare una nuova leggenda che ha origini bellunesi, si tratta del Mazzaröl, una alternativa ai soliti mostri dell’armadio e dell’oscurità. Alcune leggende lo descrivono come una sorta di Gnomo e che se si calpestasse una sua orma si diverrebbe suoi schiavi, altre leggende invece raccontano che questo essere abbia le sembianze di un neonato e che si nasconda nei campi e nei boschi attendendo il calar del sole per poi rotolare sotto le gambe dei bambini che si trovassero a passargli vicino. Fin qui niente di che, solo che la leggenda rincara la dose affermando che chiunque vivesse questa esperienza morirebbe immediatamente dopo…

Estremamente simile ad altre leggende regionali, ha chiaramente lo scopo pratico di spaventare i bambini per farli tornare a casa prima del sopraggiungere della notte ed evitare pericoli reali. Esistono diverse versioni di queste leggende e non posso non citare “La mamma del sole” che in Sardegna aveva lo scopo di tenere in casa i bambini durante le ore più calde per evitare insolazioni…

Insomma paese che vai leggenda che trovi, anche se questa del Mazzaröl, dal mio punto di vista, è davvero lugubre e molto più spaventosa di altre, tanto che dalle testimonianze che ho raccolto sembra avesse davvero molta presa sui ragazzini al punto che i campi ed i boschi risultavano deserti ben prima del calar del sole.

E voi conoscete altre strane leggende?

 

The legend of the Mazzaröl, the Bellau of Belluno

 

Friends here we are to tell a new legend that has Belluno origins, it is the Mazzaröl, an alternative to the usual monsters of the wardrobe and darkness. Some legends describe it as a sort of gnome and that if one treads his footprint one would become his slaves, other legends instead tell that this being has the appearance of a newborn and that it hides in the fields and in the woods waiting for the sun to fall for then roll under the legs of the children who were passing near him. So far nothing special, only that the legend goes the dose stating that anyone who lived this experience would die immediately after …

Extremely similar to other regional legends, it clearly has the practical purpose of frightening children to get them home before the night comes and to avoid real dangers. There are several versions of these legends and I can not mention “the mother of the sun” that in Sardinia was intended to keep children indoors during the hottest hours to avoid insolation …

In short, country that you go legend that you find, even if this of Mazzaröl, from my point of view, it is really lugubrious and much more frightening than others, so much so that from the testimonies that I have collected it seems to have really taken a lot of kids to the point that the fields and the woods were deserted well before sunset.

And do you know other strange legends?