Fantasmi allo specchio, teoria paranormale

Nel mondo paranormale esistono tantissime strane teorie e spesso hanno qualcosa a che fare con gli specchi. Perché questo? In realtà si ritiene che tutto derivi dal fatto che lo specchio ha sempre avuto una valenza mistica nel passato e, quindi, si continua a portare avanti la tradizione, spesso in modo orale attraverso racconti pieni di pathos e spesso spaventosi.

Una di queste teorie, che io trovo molto interessante, sostiene che i fantasmi si possano vedere attraverso uno specchio, ossia specchiandoci ed usando lo strumento per vedere dietro le nostre spalle, si sostiene che, in casi di presenza effettiva, si possa vedere lo spirito che non sarebbe visibile in modo diretto con i nostri occhi. La credenza deriva dal fatto che lo specchio rappresenta, per i sostenitori della teoria, un medium tra il nostro mondo e quello degli spiriti e che quindi, esattamente come farebbe un ripetitore di segnale, ci trasmetta un immagine non visibile e non appartenente al nostro mondo. In questa teoria cosa può essere considerato reale? In realtà non è dimostrato in alcun modo che possa essere vero ma nessuno ci impedisce di provare con un esperimento, sempre premettendo che non tutti vorrebbero mai vedere qualcosa di simile perché minerebbe le loro certezze e potrebbe sconvolgerli.

Di certo c’è solo il fatto che gli specchi siano legati ad un alone di mistero mistico e credo che mai si potrà sfatare del tutto, ma in fondo è davvero necessario cancellare il mistero dalla nostra vita? Non è forse vero che questa aura di imprevedibilità rende la vita affascinante?

Chi sono

La mia carriera scolastica è ben lontana dal mondo del paranormale, ho frequentato un Liceo Scientifico ed ho proseguito con gli studi di Ingegneria Elettronica, anche se la mia vera passione è sempre stata la fisica, che, a dispetto dei limitati esami di ingegneria, continuo a studiare tenendomi aggiornato con libri ed alcuni abbonamenti a riviste di settore, non di quelle che si possono trovare in edicola, quelle di fisica vera direttamente trattate dai centri di ricerca.

Sono curioso per natura, e tendo ad essere particolarmente distratto da ogni nuovo stimolo, cosa che mi porta ad occuparmi di svariati argomenti contemporaneamente, a volte davvero diversi tra loro come la cucina o la meccanica…tendo a cambiare spesso prospettive di studi, ma se questa cosa è per la scuola tradizionale un bel problema, risulta invece un vantaggio quando si è liberi da vincoli imposti.

Un consiglio che lascio a tutti voi è quello di guardare verso l’alto, non accontentatevi di quel che leggete online, sviscerate gli argomenti che vi affascinano e cercate di portare la vostra comprensione sempre un gradino in su, questa è la mentalità giusta.