Fantasmi allo specchio, teoria paranormale

Nel mondo paranormale esistono tantissime strane teorie e spesso hanno qualcosa a che fare con gli specchi. Perché questo? In realtà si ritiene che tutto derivi dal fatto che lo specchio ha sempre avuto una valenza mistica nel passato e, quindi, si continua a portare avanti la tradizione, spesso in modo orale attraverso racconti pieni di pathos e spesso spaventosi.

Una di queste teorie, che io trovo molto interessante, sostiene che i fantasmi si possano vedere attraverso uno specchio, ossia specchiandoci ed usando lo strumento per vedere dietro le nostre spalle, si sostiene che, in casi di presenza effettiva, si possa vedere lo spirito che non sarebbe visibile in modo diretto con i nostri occhi. La credenza deriva dal fatto che lo specchio rappresenta un medium tra il nostro mondo e quello degli spiriti e che quindi, esattamente come farebbe un ripetitore di segnale, ci trasmetta un immagine non visibile e non appartenente al nostro mondo. In questa teoria cosa può essere considerato reale? In realtà non è dimostrato in alcun modo che possa essere vero ma nessuno ci impedisce di provare con un esperimento, sempre premettendo che non tutti vorrebbero mai vedere qualcosa di simile perché minerebbe le loro certezze e potrebbe sconvolgerli.

Di certo c’è solo il fatto che gli specchi siano legati ad un alone di mistero mistico e credo che mai si potrà sfatare del tutto, ma in fondo è davvero necessario cancellare il mistero dalla nostra vita? Non è forse vero che questa aura di imprevedibilità rende la vita affascinante?

 

Ghosts in the mirror, paranormal theory

In the paranormal world there are many strange theories and often have something to do with mirrors. Why this? In reality it is believed that everything derives from the fact that the mirror has always had a mystical value in the past and, therefore, we continue to carry on the tradition, often in an oral way through stories full of pathos and often scary.

One of these theories, which I find very interesting, argues that ghosts can be seen through a mirror, that is, by mirroring and using the instrument to see behind our backs, it is claimed that, in cases of actual presence, we can see the spirit that would not be visible directly with our eyes. Belief derives from the fact that the mirror represents a medium between our world and that of the spirits and therefore, just as a signal repeater would do, transmits us an image that is not visible and does not belong to our world. In this theory what can be considered real? In reality it is not proven in any way that it can be true but no one prevents us from trying with an experiment, always premising that not everyone would ever see something like this because it would undermine their certainties and could upset them.

Certainly there is only the fact that the mirrors are linked to an aura of mystical mystery and I believe that it will never be completely dispelled, but in the end it is really necessary to erase the mystery from our life? Is it not true that this aura of unpredictability makes life fascinating?