Un gioco finito male: Ho evocato un Demone

Premesso che io non credo alla teoria del Demone malvagio, ma secondo me si tratta di altro non sempre imputabile al paranormale, comunque vi propongo questa testimonianza di un lettore arrivatami via mail del tutto anonima.

Tutto iniziò come un gioco tra amici, una seduta spiritica con una tavola ouija improvvisata e un po’ di alcolici, tanto per far colpo su alcune coetanee. Come tanti ragazzi della sua età anche lui aveva letto su internet di come realizzare il tutto, senza pensare alle possibili conseguenze di una vera seduta spiritica, messa in atto senza le dovute basi.

All’inizio tutto era divertente e spensierato, ma fu solo dopo che gli amici se ne andarono che iniziarono i problemi. Nel silenzio della casa iniziarono a sentirsi strani rumori di passi, pensò fosse solo suggestione, ma così non era.

Qualcosa era entrato nel suo mondo ed ha iniziato a perseguitarlo, lasciando sul suo corpo strani graffi, spostando oggetti e comparendogli sotto forma di ombra nera (Vedi articolo di Genesis: Articolo). Spaventato da questi eventi decise di rivolgersi ad un prete del suo paese che andò immediatamente a benedire la casa, ma gli strani fatti non smisero, anzi si intensificarono.

Fu allora che grazie all’aiuto del sacerdote fu inviato un prete esorcista, che si presentò insieme ad altri due sacerdoti e praticò un rituale nella casa.

Da allora la strana entità non si presentò più, ma l’esorcista disse al ragazzo di stare molto attento perché il maligno aveva visto la sua faccia e sarebbe potuto tornare…

Questa è una storia terribile che mi è arrivata per e-mail da un lettore che mi è sembrato sinceramente terrorizzato. Il mio consiglio è di non scherzare con queste pratiche, potrebbero diventare davvero pericolose, non tanto per il paranormale in se quanto per l’impatto emotivo che potrebbe avere su alcuni…

Se non avete voglia di leggere…