Orrore e paranormale a Charlotte: Il villaggio delle anime perdute

Amici ogni stato ha la sua dose di leggende e luoghi spettrali, così non fa eccezione la Carolina del Nord con la sua città fantasma “Henry River Mill Village”. Il villaggio si trova a circa un’ora di strada da Charlotte e ci offre una visione piuttosto inquietante, una cittadina fantasma in piena regola con tanto di leggende legate al paranormale.

Sembra che i visitatori abbiano riportato strane esperienze durante le visite, specialmente di notte. La città fu in principio una città dedicata all’industria tessile fondata nel 1904 e all’inizio del XX secolo si può affermare fosse piuttosto prospera, grazie alle industrie della Henry River Manufacturing Company, un’impresa che si occupava prevalentemente di filati di cotone, periodo che vide la realizzazione di circa 40 cottage per i lavoratori. Con il passare del tempo la grande industria ha reso obsoleto il metodo produttivo di questo tipo, costringendo i proprietari a licenziare operai e chiudere definitivamente nel 1974.

L’ultimo residente è deceduto nel 1987 ma da quel che si racconta le anime non se ne sarebbero mai andate, pare infatti che quelli che un tempo erano degli operai, oggi deceduti, rimangano nel villaggio cercando vendetta per la vita di stenti che hanno dovuto sopportare…

Alcuni visitatori hanno affermato che, di notte, mentre camminano per la città, alcuni oggetti siano stati lanciati contro di loro dagli edifici abbandonati del mulino, e che a tarda notte si senta il suono delle voci degli uomini che parlano in tutta la città. Si tratta di leggende forse alimentate dall’aspetto spettrale del luogo, ma ora ho una chicca per voi, ricordate il Distretto 12 di Hunger Games? Bene si tratta proprio di questo villaggio che spesso viene utilizzato come set cinematografico aumentando le dicerie e, forse, innervosendo le anime…