Amici parliamo di un posto presumibilmente infestato da strane entità che vengono definite ombre nere dai testimoni.

Il cimitero evergreen era attivo prima che la città di Colorado Springs fosse stata ufficialmente fondata nel 1871, le prime sepolture risalgono infatti al 1860, ed ecco forse perché è considerato uno dei posti più infestati della zona. Si può facilmente affermare che sia stata una città annessa ad un cimitero, cosa abbastanza insolita…

La maggior parte dell’attività paranormale che viene segnalata qui, sembra essere incentrata sulla piccola cappella, che è stata costruita nel cimitero nel 1910.

In principio era destinata ad essere utilizzata per i servizi funebri ed anche per immagazzinare le bare prima del funerale, ma purtroppo l’edificio ha finito per cadere in uno stato di degrado dopo il calo della domanda di servizi.(La morte era in sciopero?)

Presto è stata utilizzata solo come spazio di stoccaggio per i lavoratori della manutenzione, molti dei quali hanno segnalato di aver visto ombre scure nel seminterrato.

Le loro storie sono state suffragate da un’esperienza di un rappresentante del Registro Nazionale dei luoghi storici, che ha visitato la cappella quando il direttore del cimitero ha cercato di ottenere un finanziamento nel 1992 per ripristinare l’edificio.

Durante questa visita il rappresentate del Registro Nazionale sostiene di aver visto delle ombre scure e provato una sensazione negativa e che qualcosa lo avrebbe spinto con violenza tanto da farlo scappare dall’edificio…

Inutile dire che le prove non sono affatto oggettive e che molto probabilmente si tratta di operazioni di marketing atte ad ottenere lo status di luogo storico, eppure il dubbio rimane e regala un tocco di macabro ad un posto molto curioso…