La lancia del destino o, se preferite, la Lancia di Longino altro non è che la lancia utilizzata dal soldato romano Longino per trafiggere il costato di Gesù, almeno questo è quello che ci viene raccontato dai sacri testi e questo viene riportato dalla chiesa.

«Venuti però da Gesù e vedendo che era già morto, non gli spezzarono le gambe, ma uno dei soldati gli colpì il fianco con la lancia e subito ne uscì sangue e acqua.» dal Vangelo secondo GIovanni

Quel che forse non sapete è che la celebre reliquia è al centro di nuomerose leggende, prima fra tutte che questa punta di lancia, eh si la punta, perché la parte lignea sarebbe andata distrutta nei secoli, darebbe l’immortalità a chi la possieda, probabilmente perché essendo entrata in contatto con Gesù ed in paticolare con il suo sangue ne trasmetterebbe la condizione Divina. Altre leggende invece parlano di una sorta di maledizione alla Re Mida, perché sa da un lato renderebbe immortale il possessore, così farebbe in modo che questi portasse morte al solo passaggio in mezzo a creature altre…

Il più antico riferimento alla conservazione della lancia come reliquia è presente nel racconto erroneamente attribuito a San Antonino di Piacenza “Itinerarium Antonini” dove vengono descritti i luoghi santi di Gerusalemme intorno al 570, e in particolare la basilica posta sul monte Sion

«la corona di spine con la quale Nostro Signore fu incoronato e la lancia che lo colpì nel fianco» Itinerarium Antonini

Poi attingendo dalla Catholic Encyclopedia (un’enciclopedia cattolica in lingua inglese, pubblicata a New York in 15 volumi), la presenza della reliquia a Gerusalemme sarebbe stata attestata già mezzo secolo prima da Cassiodoro e sarebbe stata nota anche a Gregorio di Tours, un noto vescovo francese di epoca Merovingia vissuto tra il 538 ed il 594, prove che in realtè lasciano il tempo che trovano perché nessuno ha mai visto questa fantomatica lancia, nessuno che possa essere affidabile, rendendo di fatto la lancia una reliquia mitica allo stesso livello dell’Arca dell’Alleanza e del Sacro Graal. Non fraintendetemi, ne esistono diverse esposte, e magari saranno anche di epoca romana, ma che siano la vera lancia di cui si parla è davvero molto improbabile.

Ma voi cosa ne pensate? Credete si tratti solo di favole o pensate che questi oggetti esistano e aspettino di essere rinvenuti?

Chi sono

La mia carriera scolastica è ben lontana dal mondo del paranormale, ho frequentato un Liceo Scientifico ed ho proseguito con gli studi di Ingegneria Elettronica, anche se la mia vera passione è sempre stata la fisica, che, a dispetto dei limitati esami di ingegneria, continuo a studiare tenendomi aggiornato con libri ed alcuni abbonamenti a riviste di settore, non di quelle che si possono trovare in edicola, quelle di fisica vera direttamente trattate dai centri di ricerca.

Sono curioso per natura, e tendo ad essere particolarmente distratto da ogni nuovo stimolo, cosa che mi porta ad occuparmi di svariati argomenti contemporaneamente, a volte davvero diversi tra loro come la cucina o la meccanica…tendo a cambiare spesso prospettive di studi, ma se questa cosa è per la scuola tradizionale un bel problema, risulta invece un vantaggio quando si è liberi da vincoli imposti.

Un consiglio che lascio a tutti voi è quello di guardare verso l’alto, non accontentatevi di quel che leggete online, sviscerate gli argomenti che vi affascinano e cercate di portare la vostra comprensione sempre un gradino in su, questa è la mentalità giusta.