La festa di San Patrizio

Amici, oggi (17 Marzo) in tutto il mondo si festeggia il giorno di San Patrizio, una festività molto radicata in Irlanda luogo di origine, la cui diffusione rappresenta il fenomeno dei migranti. Gli Irlandesi sono un popolo che ha sofferto tanto durante la storia ma che hanno saputo fare di disagio virtù, non si sono arresi alla crisi economica, alla fame, al terrorismo che ha colpito così duramente un popolo che per la maggioranza era innocente e si sono risollevati. L’Irlanda da sempre ci ha regalato leggende straordinarie e fenomeni particolarmente interessanti; una di queste tradizioni è la festa di San Patrizio, quindi buon San Patrizio a tutti voi.

In Irlanda le tradizioni dei festeggiamenti della festa di San Patrizio risalgono al nono e al decimo secolo. Durante il corso dei secoli il santo fu riconosciuto come patrono nazionale. Dal 1600 la festa di San Patrizio fu ufficializzata nel calendario liturgico e come data di festeggiamento fu imposta il 17 Marzo, salvo quando, per non fare coincidere la festa con altri festeggiamenti come la Domenica delle Palme, è posticipata. La festa divenne festività nazionale in Irlanda dal 1903, anno in cui si tenne la prima parata, nella cittadina di Waterford. Le celebrazioni divennero sempre più popolari tanto che nel 1916, un gruppo di volontari irlandesi si offrì di organizzare la festività. Il 17 marzo 1916 si esibirono più di 6000 parate in tutta l’Isola e furono organizzati per il pubblico banchetti e danze. Con i festeggiamenti che seguirono il 1916, fu riscontrato un problema: l’eccessivo consumo di alcol che si era verificato in questi festeggiamenti aveva causato danni alle città e ai paesaggi. Per rimediare a questo inconveniente, lo stato Irlandese decise di bandire il commercio dell’alcol in tutta la repubblica. Il divieto del commercio di alcolici ogni 17 marzo continuò fino al 1961, mentre in Irlanda del Nord tale provvedimento non si attuò mai. Dal 1931 lo stato Irlandese decise di finanziare le parate del giorno di San Patrizio che iniziarono da quello stesso anno a Dublino.

Con i numerosi scontri politici religiosi che si fecero tra Irlanda del Nord e repubblica Irlandese. Nel giorno di san Patrizio del 1976, un gruppo di estremisti anglicani fecero esplodere una bomba davanti a un pub nord irlandese a Dungannon che provocò alcuni morti. Quest’atto fece dimostrare un disprezzo comune nel nord Irlanda nei confronti del santo patrono. Solo in seguito la festa diventò popolare e, dal 1998, si disputarono le prime parate anche nel nord dell’isola.