La dama in nero di Parco Sempione

Amici ci troviamo ad esaminare un caso davvero interessante di una misteriosa figura spettrale femminile nota ai Milanesi come “La Dama in Nero”…

Tutti conoscono Parco Sempione, polmone verde della più autentica Milano, ma pochi sanno dello spirito che lo abita. La leggenda ha avuto origine alla fine dell’800. Si dice che nelle serate invernali nebbiose quando il parco inizia ad essere vuoto attraversandolo si inizi a sentire un particolare odore di Violette che raramente si può percepire nella stagione invernale…

Poco dopo aver percepito il profumo le vittime notano in lontananza la figura di una donna vestita di pizzi neri che si avvicina con una camminata innaturale verso di loro. A questo punto si è già vittime dell’incantesimo e lo spirito della dama in nero si avvicina fino a farsi vedere in viso che è coperto da un velo ma comunque si riesce a notare l’incredibile bellezza.

La dama si fa seguire fino al cancello di una villa che spunta da una nebbia tanto fitta come non se ne è mai vista prima e conduce la sua vittima dentro le sale della casa ornate come quelle di un castello, tutte le pareti sono lastricate di marmo.

Alla fine si giunge al letto dove la dama si volta e scopre il viso rivelando un teschio dalle cavità oculari nerissime quasi non avessero fine… Le vittime perdono il senno e dopo questo incontro sono innamorati della triste mietitrice tanto da cercarla per tutta la vita senza trovar pace…

Se vi capitasse di passare per il Parco Sempione in una sera nebbiosa d’inverno cercate di percepire il profumo di violetta e se lo sentite scappate, la Dama potrebbe essere li per voi.