Ufo nella storia: Le evidenze ci sono

Antiche prove

Caro lettore, è abbastanza facile scrivere di fenomeni molto recenti, citando quali spiegazioni palloni meteorologici ribelli oppure citando la perpetuazione della leggenda degli avvistamenti UFO nella cultura pop affermando che si tratti di semplici giochi della mente. Ma ciò che è leggermente più difficile è confutare le antiche evidenze, cioè le prove del passato che non possono in nessun modo essere state influenzate dalla fantascienza o dalla cultura diffusa. Eccoti la ‘Madonna con San Giovannino’, altrimenti noto come uno dei primi dipinti in cui compaia un UFO.

Madonna-col-Bambino-e-San-Giovannino-Sala-di-Ercole-Quartiere-degli-Elementi-Palazzo-Vecchio-Firenze.-Author-and-Copyright-Marco-Ramerini

Creata nel 15 ° secolo, raffigura la Vergine Maria e sullo sfondo del dipinto, un uomo e il suo cane a fissare un oggetto discoidale in volo che è sospettosamente familiare. Questo dipinto, come sai, non è il solo a rappresentare tali evidenze, gli fanno compagnia antiche pitture rupestri in sanscrito raffiguranti la vita aliena. Avvistamenti simili vengono citati anche nella Bibbia nel Libro di Ezechiele. In tutti questi  casi si tratta di prove convincenti, oppure dobbiamo pensare che l’umanità abbia una ricca tradizione di teorici della cospirazione.

 

Antichi resti
Nell’antica città di Paracas, in Perù, gli archeologi hanno scoperto resti mummificati con teschi allungati risalenti al 300 aC. Scheletri che ricordano in maniera inequivocabile le fattezze dei Faraoni Egizi…

Teschi allungati

Teschi allungati

Evidenze statistiche

Nel 1961, l’astronomo Frank Drake ideò una equazione con la quale avrebbe potuto stimare la probabilità dell’esistenza di vita aliena, tenendo conto di una serie di fattori tra cui il numero medio di pianeti in grado di sostenere la vita e la frazione che potrebbe andare a sostegno di vita intelligente.

Questa equazione è stata poi riesaminata nel 2001 in seguito alla scoperta di diverse migliaia di pianeti extrasolari ed Il risultato è che statisticamente, dovrebbero tecnicamente esistere centinaia di migliaia di questi pianeti dal momento che ogni stella osservata mostra la presenza di mondi, che molti sono nella fascia abitabile (Né troppo vicini né troppo lontani dalla propria stella) che nella nostra galassia esistono circa 100 miliardi di stelle e che sono presenti nell’universo visibile almeno 100 miliardi di galassie…

Ora dico questo per quanti tra voi sono ancora scettici, sappiate quindi che se cercate prove ne avete davvero tante.