Da parecchio non prendiamo in esame la teoria ufologica, questo perché ho preferito dedicarmi alle leggende popolari che trovo infinitamente più attraenti, forse perché, da un punto di vista antropologico, descrivono la società meglio di altro, ma in questi giorni ho pensato a questa teoria che si sente spesso, ossia le luci senzienti.

Di cosa si tratta? Partiamo dal descrivere tali luci. Si tratta di luci che compaiono nel cielo e che molti di noi associano a fenomeni UFO. Qui cercherò di essere distaccato e non esprimere un mio parere per non influenzare nessuno.

Queste “luci senzienti” possono essere spesso e giustamente spiegate con passaggi di aerei o satelliti artificiali, ma in alcuni casi risultano davvero strane con una caratteristica che le fa apparire coscienti. Quando si notano, molti sostengono che queste luci reagiscano spegnendosi.

Curiosamente molti dei sostenitori della teoria ritengono di essere degli addotti (soggetti che vengono prelevati forzatamente da entità aliene), quindi è nata la teoria che queste luci siano effettivamente li per loro.

Insomma si tratterebbe di una sorta di giro ospedaliero se vogliamo, delle sonde o delle navette guidate che passerebbero a fare una verifica delle proprie cavie… So che tutto questo appare strano, e lo è, parecchio.

Eppure intervistando diversi sostenitori della teoria ho riscontrato la stessa identica dinamica, che parte dal sentirsi osservati, guardare al cielo, vedere queste luci, in movimento o fisse, in cielo e poi vedere spegnere il bagliore dopo averle individuate.

So che esistono satelliti artificiali mobili, dotati di sistemi di posizionamento e che riflettendo la luce solare potrebbero creare l’illusione di una luce che si spegne, eppure molti sostengono che succeda anche con delle luci fisse.

Inutile dire che non esiste un modo economico per appurare la cosa e quindi la teoria continua a diffondersi, considerata isteria da tanti e fatto assolutamente reale da tanti altri, voi che ne pensate?