Rituale di protezione WICCA

Si tratta di un semplice rituale di protezione da realizzare a casa con poca spesa e fatica… Realizzeremo uno “scudo magico” contro il male.

 

Occorrente:

  • 5 candele bianche
  • Ginepro e rosmarino.

Il Rituale.

Iniziamo bruciando il ginepro ed il rosmarino per purificare la stanza dalle energie negative, inoltre con questi fumi attireremo gli spiriti buoni. Rilassatevi e concentratevi su quel che state facendo.

Ora accendiamo le candele formando una croce: 4 nei punti cardinali e l’ultima al centro. Si accendono prima le candele alle 4 estremità, creando una barriera che ci illumini e protegga e per ultima si accende la candela centrale, essa richiama il calore e l’energia vitale del cuore per la parte umana, del sole e della luna nel regno celeste e della Divina Presenza in quello spirituale.

La candela centrale può essere sostituita anche da una candela rossa.

La wicca, spesso definita come “religione della natura” o, più raramente detta, la “vecchia religione”, è la più diffusa tra le religioni e correnti spirituali appartenenti al neopaganesimo. Alcuni autori l’hanno classificata tra i nuovi movimenti religiosi.

È considerata una religione o un percorso spirituale di tipo misterico, che venera principalmente il divino immanente, creduto presente nel mondo sotto infinite forme, spesso riassunte in un principio divino femminile, la Dea, e in uno maschile, il Dio, emanazioni dell’Uno, simmetrici ma complementari. Il loro incessante interscambio sta alla base del continuo divenire del mondo. La wicca celebra, pertanto, i cicli della natura.

Ora serve un po’ di concentrazione e preghiera ed intanto bruciamo altre erbe. Le candele vanno lasciate a consumare lentamente. Volendo possiamo continuare a tenere accesa la croce sostituendo le candele per un massimo di una settimana. Ad ogni candela sostituita va pronunciata una preghiera all’arcangelo Michele per continuare a mandare la sua benevolenza.