Il presunto fantasma del bar di Liscia

Amici nel titolo ho scritto a lettere cubitali “presunto” perché questa storia non mi convince davvero, ma per amor della divulgazione vi riporto i fatti con il link del blog che ha dato la notizia. A vedere la foto mi ha riportato alla mente il noto “fantasma” del film “Tre uomini e una culla” (la cui foto potete visionare qui sotto), che per me non era altro che un cartellone dietro una tenda, comunque ecco a voi la storia.

Foto tratta da “Tre uomini e una culla”

Liscia è un comune italiano di 709 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Medio Vastese e sorge sul versante sinistro del fiume Treste. Una tipica realtà montana dove sorge un bar frequentato dai pochi abitanti che durante una serata hanno scattato alcune foto per poi scoprire un riflesso davvero strano sulla vetrata alle loro spalle…

Il protagonista della storia è tale L. G. che analizzando gli scatti fotografici della serata trascorsa con alcuni amici ha notato un volto netto e definito dove non doveva esserci proprio nulla, un volto che i locali avrebbero identificato con quello di un ragazzo che avrebbe perso la vita qualche anno prima in un paese vicino.

Chiaramente in questi casi ci si deve un po’ fidare dei protagonisti anche se a dirla tutta a me pare una persona in carne ed ossa affacciata alla finestra. Nulla da dire sulla buona fede di cui non dubito affatto quindi lascio giudicare voi, potete analizzare lo scatto sul blog da cui ho tratto la notizia:

https://abruzzolike.blog/2018/01/18/foto-fantasma-liscia/

The alleged ghost of Liscia’s bar

Friends in the title I wrote in letters “alleged” because this story does not really convince me, but for the sake of disclosure I will report the facts with the link of the blog that gave the news. To see the picture reminded me of the well-known “ghost” of the movie “Three men and a cradle” (whose photo you can see below), which for me was nothing but a poster behind a curtain, anyway here it is you history.

Photo taken from “Three men and a cradle”

Liscia is an Italian town of 709 inhabitants in the province of Chieti in Abruzzo. It is part of the Middle Vastese mountain community and rises on the left side of the river Treste. A typical mountain reality where there is a bar frequented by the few inhabitants who during one evening took some photos and then discover a really strange reflection on the window behind them …

The protagonist of the story is L.G. who analyzing the photos of the evening spent with some friends has noticed a clear and defined face where there should not be anything, a face that the locals would have identified with that of a boy who would lose the life a few years before in a neighboring country.

Clearly in these cases we must trust the protagonists a bit, even if to say it all, it seems to me a person in flesh and blood looking out the window. Nothing to say on the good faith of which I do not doubt at all so I let you judge, you can analyze the shot on the blog from which I got the news:

https://abruzzolike.blog/2018/01/18/foto-fantasma-liscia/