Oltre i Demoni e gli Angeli: Gli Arconti

Cari amici studiosi del paranormale oggi parleremo di qualcosa che pochi conoscono, delle creature leggendarie che secondo molti sono reali, tanto potenti che i Demoni al confronto sarebbero solo delle macchiette: Gli Arconti

Leggenda vuole che gli Arconti (ἄρχοντες), svolgano il ruolo di giudici e controllori del mondo materiale, a loro si dovrebbe tutto il creato, sarebbero responsabili della creazione dell’uomo e del mondo materiale, ma anche le potenze che, grazie al loro ricordo dell’armonia e dell’ordine del Pleroma (Nello gnosticismo, la sfera cosmica mediatrice tra l’assoluta realtà del principio ideale e divino e l’assoluta irrealtà della materia.), danno le regole del Cosmo e del Tempo.

Arconte

Si avete capito bene, sarebbero dei signori del tempo e controllerebbero tutto e tutti compresi i Demoni e gli spiriti e naturalmente prendete tutto quel che vi dico cum grano salis. Secondo gli Gnostici  nel 3600 a.c. si verificò un’invasione da parte di questi esseri dimensionali noti come Arconti. Sempre secondo i testi Gnostici sappiamo che questi esseri sarebbero capaci di modificare la realtà ed il tempo e andrebbero a caccia delle nostre anime ponendosi su un gradino ancora più alto dei terribili esseri che chiamiamo Demoni (riferendomi alla visione demoniaca cattolica naturalmente).

Possibile volto di un Arconte

Nelle traduzioni delle tavolette Sumere da parte di Sitchin, molto probabilmente gli Annunaki non sono nient’altro che gli Arconti degli gnostici. Leggendo le traduzioni delle tavolette cuneiformi possiamo saperne molto di più sulle origini degli Arconti, che si dice siano venuti qui e abbiano alterato geneticamente il nostro DNA, in modo da farci schiavi.

In questi ultimi anni hanno parlato di questi esseri anche altri studiosi quali Corrado Malanga che grazie a tutta una serie di ipnosi regressive crede di aver tratto molti dati su tali creature misteriose.

Corrado Malanga nasce a La Spezia nel 1951. Dal 1983 è ricercatore presso la cattedra di Chimica organica del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale nella Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturalidell’Università di Pisa.

E’ un ricercatore e docente universitario che negli ultimi anni è venuto a trovarsi al centro di molte polemiche per via delle sue tesi ufologiche riguardanti soprattutto il campo degli addotti, di cui sostiene aver eseguito per lungo tempo una dettagliata analisi casistica in Italia e una ricerca esaustivamente condotta, da cui si disprenderebbero al fine ipotesi molto agghiaccianti su degli argomenti cruciali da sempre sull’esistenza, non solo di questi esseri, ma dell’uomo in generale: quella dell’anima, per esempio; di Dio; ecc ecc.