La fede religiosa, sia che si parli di cattolicesimo che altre derivate, sostiene che l’uomo sia dotato di Libero arbitrio, ma andiamo ad analizzare per bene.

Questo mio post non vuol offendere nessuno, scaturisce da un mio semplice ragionamento sulla questione ed a mio parere crea delle conseguenze logiche pericolose.

Fu Aristotele per primo ad usare questo tipo di argomentazioni vere a prescindere dal significato delle parole, i sillogismi, dove delle premesse vengono considerate vere e da queste se ne deriva una verità assoluta. Ma è possibile che ancora oggi a distanza di due millenni si possa considerare vera la parola della chiesa basata su dei sillogismi? A quanto pare per molti si.

Secondo la dottrina cattolica Dio sarebbe un’entità eterna, dotata di poteri illimitati e capace di creare l’universo e le creature in esso contenute, creature che avrebbe plasmato a sua immagine e somiglianza per quanto riguarda l’uomo e basandosi su grande fantasia per gli animali…

Le cose si fanno interessanti quando si apprende dal dogma che tutto accade per una ragione, quindi perché Dio avrebbe un piano per ognuno di noi, noi creati con un set di informazioni, un imprinting che ci fa essere quel che siamo, buoni, cattivi, vendicativi o golosi…

Ma se si stabilisce questo pericoloso principio allora vien da se che i buoni penseranno che Dio ha sbagliato a creare i malvagi ed ecco che l’infallibilità divina ha una falla, quindi nasce il libero arbitrio, ossia il divino ci avrebbe creato con la capacità di discernere il bene ed il male e di decidere autonomamente.

Di fatto per me il libero arbitrio non risolve affatto il problema etico, anzi lo acuisce dal momento che sarebbe stato molto più semplice non far nascere malvagi, non creare malattie, quindi la mia deduzione è la sola possibile, il libero arbitrio è la più grande verità, ognuno di noi si comporta come preferisce, Dio semplicemente non esiste oppure se esistesse qualcosa al di la della nostra vita terrena non prova alcun interesse per noi.

Voi che ne pensate?

Chi sono

La mia carriera scolastica è ben lontana dal mondo del paranormale, ho frequentato un Liceo Scientifico ed ho proseguito con gli studi di Ingegneria Elettronica, anche se la mia vera passione è sempre stata la fisica, che, a dispetto dei limitati esami di ingegneria, continuo a studiare tenendomi aggiornato con libri ed alcuni abbonamenti a riviste di settore, non di quelle che si possono trovare in edicola, quelle di fisica vera direttamente trattate dai centri di ricerca.

Sono curioso per natura, e tendo ad essere particolarmente distratto da ogni nuovo stimolo, cosa che mi porta ad occuparmi di svariati argomenti contemporaneamente, a volte davvero diversi tra loro come la cucina o la meccanica…tendo a cambiare spesso prospettive di studi, ma se questa cosa è per la scuola tradizionale un bel problema, risulta invece un vantaggio quando si è liberi da vincoli imposti.

Un consiglio che lascio a tutti voi è quello di guardare verso l’alto, non accontentatevi di quel che leggete online, sviscerate gli argomenti che vi affascinano e cercate di portare la vostra comprensione sempre un gradino in su, questa è la mentalità giusta.