L’esperimento russo del sonno

Questa storia gira da un pò sulla rete e devo dirvi con estrema sincerità che si tratta di una  creepypasta, molti ingenui sostengono sia una storia assolutamente autentica. Ho letto tanto in relazione ad argomenti simili e quello che emerge dai miei studi è che la realtà supera la fantasia più malata, da poco ho scoperto che esistevano dei campi di concentramento dove si svolgevano esperimenti simili a questo in Corea del Nord, e non parlo di campi della seconda guerra mondiale ma di campi attuali che hanno cassato la loro attività nel 2012… Si avete capito bene, gli orrori di cui abbiamo sentito parlare nei libri di storia non sono affatto un lontano ricordo, la malvagità umana non conosce limiti. Sempre più spesso si sentono delle storie al limite dell’umano, l’oscurità sta scendendo sugli uomini, circonda le nostre vite e miete vittime. Credo che sia un assaggio di inferno…

In questa storia si descrive la triste fine di pochi uomini, oppositori politici, rinchiusi in una camera insieme ed obbligati a respirare dei gas sperimentali, limitati nel mangiare e nel bere, completamente isolati dal resto del mondo e privati del sonno e della luce. Sappiamo che l’uomo è un essere sociale e l’isolamento porta alla disconnessione dalla realtà, ma quello che si descrive in questo video è oltre ogni immaginazione. Una tortura che i medievali non avrebbero saputo immaginare, qualcosa di straziante e terribile. Avrete capito leggendo i miei articoli che sono un fervido sostenitore della vita oltre la morte e dell’esistenza di creature demoniache, bene io sono certo che questa malvagità è direttamente ispirata da loro. Certo non voglio sottovalutare la cattiveria umana, ma queste storie raccontano qualcosa di diverso, qualcosa che ha a che fare con il male più puro, il male proveniente dall’Inferno.