Cari lettori siamo giunti a parlare del terribile Aswang, uno dei fenomeni folcloristici più diffusi nella cultura filippina.

In termini di popolarità, è l’equivalente filippino degli occidentali lupo mannaro o vampiro. È difficile spiegare con poche parole cosa sia un aswang, dal momento che, come molte creature scaturite dalle leggende popolari, tende ad assumere nuove caratteristiche ad ogni racconto, ma molte persone concordano su alcuni punti basilari:

  • la sua dieta consisterebbe principalmente in fegato e sangue umani
  • avrebbe una preferenza malvagia per i bambini non ancora nati
  • sarebbe attratto da bambini e persone malate.

In senso lato, il termine Aswang può essere usato per indicare l’intero insieme di esseri malvagi presenti nel folklore filippino, ma in una visione più rigorosa, l’Aswang, sarebbe un essere umano con la capacità innata di cambiare forma a piacimento senza recidere alcuna parte del suo corpo.

Insomma qualunque altro essere potrebbe essere un Aswang che ne abbia assunto le sembianze…

Il fatto che l’essere sia definito bramoso di bimbi lo inquadra nella categoria dei mostri educativi, utilizzati dalle famiglie per convincere i bimbi a comportarsi bene, alla stregua di uomo nero, mostro dell’armadio, streghe malvagie e via dicendo.

Un sentito ringraziamento a Paola per la segnalazione

Chi sono

La mia carriera scolastica è ben lontana dal mondo del paranormale, ho frequentato un Liceo Scientifico ed ho proseguito con gli studi di Ingegneria Elettronica, anche se la mia vera passione è sempre stata la fisica, che, a dispetto dei limitati esami di ingegneria, continuo a studiare tenendomi aggiornato con libri ed alcuni abbonamenti a riviste di settore, non di quelle che si possono trovare in edicola, quelle di fisica vera direttamente trattate dai centri di ricerca.

Sono curioso per natura, e tendo ad essere particolarmente distratto da ogni nuovo stimolo, cosa che mi porta ad occuparmi di svariati argomenti contemporaneamente, a volte davvero diversi tra loro come la cucina o la meccanica…tendo a cambiare spesso prospettive di studi, ma se questa cosa è per la scuola tradizionale un bel problema, risulta invece un vantaggio quando si è liberi da vincoli imposti.

Un consiglio che lascio a tutti voi è quello di guardare verso l’alto, non accontentatevi di quel che leggete online, sviscerate gli argomenti che vi affascinano e cercate di portare la vostra comprensione sempre un gradino in su, questa è la mentalità giusta.