La leggenda del cimitero di Cassadaga: La sedia del Diavolo

Amici di leggende strane ne ho trovate a bizzeffe analizzando centinaia di forum e parlando con altrettante persone da ogni parte del mondo, ma questa della sedia del Diavolo proprio non la conoscevo. Non si sa bene come sia nata, ma conta centinaia di sostenitori fermamente convinti della sua veridicità e anche dei testimoni oculari.

Cassadaga è un centro urbano della Florida che ha diverse storie legate allo spiritismo ed al paranormale perché in effetti è nato in principio proprio come luogo di “ritiro spirituale”.  A dire il vero tutta questa storia è autentica, dal momento che Cassadaga fu fondata da un certo Colby che lavorava con diverse guide spirituali, che gli avrebbero dato la conoscenza. Una delle sue guide spirituali era lo spirito di un indiano di nome Seneca, che si sarebbe manifestato a Colby durante una seduta a Lake Mills, nell’Iowa.

Secondo Colby, questo Seneca gli avrebbe ordinato di viaggiare verso sud, in Florida, dove alla fine arrivò in un posto chiamato Blue Springs Landing, vicino a Orange City, in Florida e sempre secondo Colby, l’area in cui Seneca lo aveva condotto era la stessa area che aveva visto durante la seduta in Iowa.

Quindi tutto vero, vero relativamente alle dichiarazioni dello spiritista naturalmente, ma di fatto fu così che venne fondato questo paese. Inutile dire che ben presto il posto si riempì di sedicenti stregoni e medium diventando una sorta di Mecca del paranormale… Ebbene in questo posto il cimitero ha una strana diceria, esiste infatti un tumulo di mattoni, deposti a formare una sedia dove a dire di tanti prenderebbe spesso posto il Diavolo in persona.

Molti sostengono di aver visto un uomo elegantissimo sedersi spesso in questa sedia ed osservare il cimitero, e la leggenda sostiene che se si lascia una birra aperta sui braccioli della sedia, la mattina successiva la si ritrova vuota…

Insomma, se voleste farvi una birra con il Diavolo, ora sapete dove andare 😉