La forma di pensiero che prende vita: Eggregore (ἐγρήγορος)

Abbiamo parlato spesso di varie forme di spettri e creature misteriose, ma questo mi solletica l’intelletto nel vero senso della parola… Si tratta dell’Eggregore (dal greco antico ἐγρήγορος ossia guardiano) , un’entità incorporea che prende vita in modo molto bizzarro.

Quando molte persone pensano allo stesso modo una stessa cosa capita che possano emanare un’entità che liberatasi dal mondo del pensiero passa al piano reale e si dice sia capace di influenzare gli stessi pensieri dei soggetti che l’hanno generata… Questa è la visione prettamente legata all’occultismo che non si limita a questa spiegazione, ma, anzi, spiega che spesso la creatura possa prender vita in modo inconsapevole per il creatore, scaturendo da una fissazione, come un pensiero ossessivo. Abbiamo descritto il concetto base di forme-pensiero elementali, cioè di esseri conosciuti anche nella mitologia, simili ad una Larva, qualcosa che se creata si nutrirebbe di energia dallo stesso creatore.

Ma il concetto non è solo di natura negativa, pensiamo al caso della meditazione dove si cerca di invocare il bene allo stesso modo, e se ci pensiamo la cosa non è affatto fantasia, il fatto stesso di pensare in modo positivo genera situazioni positive e lo possiamo sperimentare nella vita di tutti i giorni.

Ora il caso occulto si spinge certo molto oltre l’idea del pensiero positivo andando proprio verso la creazione di un essere che ha vita propria, ma in fondo siamo sicuri che non possa davvero succedere? La stessa fisica dei quanti non parla di situazioni simili legate alle forme di pensiero? Stiamo attenti a quel che desideriamo, perché qualcosa potrebbe rispondere.

 

The form of thought that comes to life: Eggregore (ἐγρήγορος)

We have often spoken of various forms of ghosts and mysterious creatures, but this tickles the intellect in the true sense of the word … It is the Eggregore (from the ancient Greek ἐγρήγορος or guardian), an incorporeal entity that comes to life very bizarre.

When many people think the same way the same thing happens that they can give off an entity that frees itself from the world of thought passes to the real plane and is said to be able to influence the same thoughts of the subjects that generated it … This is the vision strictly linked to occultism that is not limited to this explanation, but rather explains that often the creature can come to life unconsciously for the creator, arising from a fixation, as an obsessive thought. What we have described is the basic concept of elemental thought-forms, that is, of beings also known in mythology, similar to a larva, something that if created would feed on energy from the same creator.

But the concept is not only negative in nature, we think of the case of meditation where we try to invoke the good in the same way, and if we think about it it is not fantasy at all, the very fact of thinking in a positive way generates positive situations and we can experiment in everyday life.

Now the occult case goes very far beyond the idea of ​​positive thinking going right towards the creation of a being that has its own life, but in the end we are sure that it can not really happen? The same physics of the quantum does not speak of similar situations related to the forms of thought? We are attentive to what we want, because something could respond.