La casa più infestata di Selargius: I fantasmi ci hanno fatto scappare da casa

Amici eccoci ad una storia a cui siamo ormai abituati, una presunta casa infestata con una storia spaventosa che viene raccontata sul web, spesso per impressionare ma senza alcuna base solida, ma qui è diverso.

La storia che vi sto raccontando ha quantomeno delle verità giornalistiche, essendo stata riportata dal quotidiano regionale “Unione Sarda” e quindi non si tratta della solita diceria popolare. I fatti si sono verificati a Selargius, un piccolo comune incastonato tra Monserrato e Quartu Sant’Elena e sembra che per un certo periodo i cittadini non abbiano parlato d’altro. La protagonista di cui non faccio il nome, racconta di aver abitato in questo edificio su due livelli per soli sei mesi vivendo delle esperienze al limite della sopportazione, luci che si accendevano e si spegnevano da sole, porte chiuse che si trovavano aperte e una strana sensazione che con il tempo è diventata patologica.

La protagonista ha raccontato ai giornalisti di stare sempre male, come se le energie le venissero rubate e, al culmine degli eventi, ha iniziato a sentire dei respiri sul collo. La situazione da questo punto in poi è precipitata con la sparizione di un anello benedetto a cui lei teneva particolarmente ed all’apparizione di una croce rovesciata nella condensa dei vetri. Quando anche il compagno della protagonista iniziò a percepire qualcosa che si posava accanto a lui sul letto la paura raggiunse dei livelli intollerabili ed i due decisero di lasciare la casa.

Ad onor del vero il successivo inquilino dichiarò di non aver percepito nulla, forse qualche porta che si apriva da sola, ma che probabilmente era da attribuirsi ai cardini mal registrati ed i vicini di casa sfatarono tutto come fantasie, eppure non possiamo del tutto relegare la storia ad un’invenzione, forse la sensibilità di alcune persone è semplicemente superiore o, forse, certe cose scelgono delle vittime.

The most haunted house in Selargius: The ghosts made us run away from home

Friends here we are to a story we are used to, a presumed haunted house with a scary story that is told on the web, often to impress but without any solid basis, but here is different.

The story that I am telling you at least has some journalistic truths, having been reported by the regional newspaper “Unione Sarda” and therefore it is not the usual popular rumor. The facts occurred in Selargius, a small town set between Monserrato and Quartu Sant’Elena and it seems that for a while the citizens did not talk about anything else. The protagonist of which I do not name, tells of having lived in this building on two levels for only six months experiencing experiences on the verge of endurance, lights that turned on and off by themselves, closed doors that were open and a strange feeling that over time it has become pathological.

The protagonist told reporters that she was always sick, as if the energies were stolen and, at the peak of the events, she began to feel breaths on her neck. From this point on, the situation has precipitated with the disappearance of a blessed ring to which she was particularly fond and at the appearance of a cross inverted in the condensation of the glass. When the companion of the protagonist also began to perceive something that lay next to him on the bed, the fear reached intolerable levels and the two decided to leave the house.

To be honest, the next tenant declared that he had not perceived anything, perhaps some door that opened on its own, but that probably had to be attributed to the badly registered hinges and the neighbors debunked everything as fantasies, and yet we can not completely relegate the history to an invention, perhaps the sensitivity of some people is simply superior or, perhaps, certain things choose victims.