La casa più infestata della Valle D’Aosta: Il castello di Fenis

Amici ricercatori, spesso e volentieri si sente parlare di castelli infestati da fantasmi e la maggior parte di questi si trovano in Inghilterra, considerata la patria delle dimore infestate; eppure anche nella nostra bella Italia possiamo osservare diverse realtà che superano in molti casi le misteriose vicende inglesi.

Uno di questi bellissimi castelli è sito in Valle D’Aosta e porta il nome di Castello di Fenis… A differenza di molte strutture simili nel mondo non è arroccato su una scoscesa collina ma trova posto in una valle stupenda, è visitabile e perfettamente integro, tanto che è stato utilizzato anche per alcune famose ma discutibili pellicole cinematografiche. La sua storia documentata inizia nel 1242 quando si hanno le prime notizie storiche in un documento ufficiale nel quale ci si riferisce al castello chiamandolo “Castrum Fenitii”

Ma veniamo alla storia che lo rende tanto interessante per noi… I testimoni che raccontano di strani rumori e lamenti provenienti dalle sue meravigliose stanze sono davvero tanti e gli avvistamenti di spiriti sembrerebbero all’ordine del giorno.

Lo spirito che si racconta essere più avvistato al suo interno sarebbe quello di un bambino ritrovato imbalsamato secoli fa, una giovane vittima di una donna malvagia che decise di uccidere il piccolo figliastro per garantire a suo figlio naturale l’eredità del patrimonio di famiglia.

Secondo le dicerie il piccolo spirito si comporterebbe come un bambino vivo, giocando, spostando oggetti e correndo per i corridoi, quasi non si rendesse conto della sua condizione di trapassato.

Invero il dubbio che tutto sia architettato a scopo promozionale è sempre dietro l’angolo, ma questo non scoraggia i cacciatori di fantasmi che continuano ad indagare senza sosta.