Dicendo che i mostri sono reali sono certo di aver spinto tanti di voi a storcere il naso ed altri a sorridere compiaciuti, ma è la pura e semplice verità.

Spesso cerchiamo nel paranormale delle spiegazioni a fatti orribili o misteriosi e non si può negare che certi fatti di cronaca ci facciano pensare ad un tocco diabolico. La società moderna è come un enorme gregge, placidamente calmo pascola senza accorgersi che al suo interno si nascondono terribili predatori.

Si va dagli psicopatici agli orchi ed ai malavitosi capaci di ogni tipo di atrocità, quindi dire che i mostri non esistono è proprio sbagliato. Certo vien da chiedersi se questa violenza o cattiveria così disumana provenga unicamente da loro o da un male che li coccola, li spinge inesorabilmente a comportarsi così.

Spesso nelle mie escursioni mi trovo in situazioni potenzialmente pericolose ma sono sempre calcolate, quello che invece non è calcolabile è l’elemento umano, si perché all’interno di vecchi manieri oppure in alcuni luoghi isolati ci si potrebbe imbattere in qualcuno di questi lupi. Credo che la similitudine tra essere demoniaco e lupo sia veramente azzeccata, perché la bestia uccide senza sentimenti, per puro istinto, non per male nel caso dell’animale, ma sicuramente si nel caso dell’uomo.

Gli orientali sostengono che tutto sia in equilibrio, che esista il bene ed il male e che sia così dall’alba dei tempi, come una partita a scacchi nella quale siamo dei pezzi sacrificabili e, guardandoci intorno, non possiamo certo negare di averlo pensato.

Chiaramente è vero che la totale assenza di sentimenti è misura di una patologia mentale detta Psicopatia, ma è anche vero che questi uomini e donne nascono così, e che intralciare il loro percorso, percorso che spesso ha poco senso, significa rischiare inconsapevolmente la vita, vita che per loro non ha alcun valore, mossi unicamente da istinto di conservazione. Forse è vero che tutto è in equilibrio e forse il Bene ed il Male esistono, giocano con noi senza mai riuscire a sopraffare l’altro a livello globale ma assestando delle vittorie e subendo delle sconfitte che per noi diventano sospiri di sollievo o lunghe disperazioni.

Chi sono

La mia carriera scolastica è ben lontana dal mondo del paranormale, ho frequentato un Liceo Scientifico ed ho proseguito con gli studi di Ingegneria Elettronica, anche se la mia vera passione è sempre stata la fisica, che, a dispetto dei limitati esami di ingegneria, continuo a studiare tenendomi aggiornato con libri ed alcuni abbonamenti a riviste di settore, non di quelle che si possono trovare in edicola, quelle di fisica vera direttamente trattate dai centri di ricerca.

Sono curioso per natura, e tendo ad essere particolarmente distratto da ogni nuovo stimolo, cosa che mi porta ad occuparmi di svariati argomenti contemporaneamente, a volte davvero diversi tra loro come la cucina o la meccanica…tendo a cambiare spesso prospettive di studi, ma se questa cosa è per la scuola tradizionale un bel problema, risulta invece un vantaggio quando si è liberi da vincoli imposti.

Un consiglio che lascio a tutti voi è quello di guardare verso l’alto, non accontentatevi di quel che leggete online, sviscerate gli argomenti che vi affascinano e cercate di portare la vostra comprensione sempre un gradino in su, questa è la mentalità giusta.