Take This Lollipop 2 è uno degli ultimi in ordine di arrivo dei cosidetti giochi maledetti, come ogni creepy che si rispetti si diffonde attraverso i social e molti utenti finiscono per prendere sul serio il tutto.

Take This Lollipop 2 come avrete certo capito è il sequel del datato numero uno ed utilizza la cam del nostro smartphone oltre a dati ricavati dai social per simulare una chiamata zoom inserendo dati in tempo reale, come principale mezzo di diffusione troviamo il social TikTok, non nuovo a queste strane forme di intrattenimento.

Mentre per la prima versione infatti ci si limitava a dati statici come fotografie o nomi ed interazioni (che comunque venivano cancellati al termine della sessione di gioco), in questa seconda versione molto più evoluta si utilizzano immagini direttamente ricavate dalla fotocamera con un evidente effetto wow che si traduce in puro terrore.

E’ evidente che la attuale situazione pandemica abbia giocato un ruolo chiave per questa diffusione, dal momento che le videoconferenze sono diventate la nostra realtà quotidiana, non sorprende quindi quanto il demarcazione tra il reale ed il costruito sia sottile.

Come spesso accade il gioco è diventato una sfida, chiamata appunto “Lollipop Challenge”, i ragazzini spaventati sono stati tantissimi, ma vi rassicuro, è tutto solo un gioco, per quanto vedere se stessi inseriti in contesti simili possa terrorizzare qualcuno.

Voi ci avete giocato? Personalmente no, ma la curiosità è tanta…

Chi sono

La mia carriera scolastica è ben lontana dal mondo del paranormale, ho frequentato un Liceo Scientifico ed ho proseguito con gli studi di Ingegneria Elettronica, anche se la mia vera passione è sempre stata la fisica, che, a dispetto dei limitati esami di ingegneria, continuo a studiare tenendomi aggiornato con libri ed alcuni abbonamenti a riviste di settore, non di quelle che si possono trovare in edicola, quelle di fisica vera direttamente trattate dai centri di ricerca.

Sono curioso per natura, e tendo ad essere particolarmente distratto da ogni nuovo stimolo, cosa che mi porta ad occuparmi di svariati argomenti contemporaneamente, a volte davvero diversi tra loro come la cucina o la meccanica…tendo a cambiare spesso prospettive di studi, ma se questa cosa è per la scuola tradizionale un bel problema, risulta invece un vantaggio quando si è liberi da vincoli imposti.

Un consiglio che lascio a tutti voi è quello di guardare verso l’alto, non accontentatevi di quel che leggete online, sviscerate gli argomenti che vi affascinano e cercate di portare la vostra comprensione sempre un gradino in su, questa è la mentalità giusta.