Il gioco “Daruma San” è un gioco paranormale o urban legend giapponese che coinvolge una creatura soprannaturale chiamata appunto in questo modo. Si tratta di una sorta di gioco per ragazzini che ha l’obiettivo di spaventare i partecipanti, ma non è da prendere troppo sul serio.

Volete provare? Ecco come funziona il gioco:

  1. Preparazione: il partecipante si trova da solo in un bagno, di solito di notte. Il bagno deve essere completamente al buio.
  2. Avvio del gioco: Il giocatore entra nel bagno e si rivolge a “Daruma-San”, immaginando una figura femminile giapponese, di solito con occhi bianchi e vestita di bianco. Il giocatore deve chiudere gli occhi e iniziare a lavarsi, ripetendo mentalmente la frase “Daruma-San chiudi gli occhi” tre volte. Questo dovrebbe essere fatto mentre si immagina che Daruma-San si giri lentamente verso il giocatore.
  3. Daruma-San inizia a inseguirti: Dopo aver detto la frase tre volte, il giocatore deve continuare a lavarsi normalmente. Si dice che inizia un’esperienza paranormale: Daruma-San inizia a seguirti. Dovresti immaginare Daruma-San che ti segue mentre ti lavi. Non devi mai aprirgli gli occhi o guardare indietro per vedere cosa sta succedendo, altrimenti potresti vedere qualcosa di spaventoso.
  4. Fine del gioco: Il gioco termina quando il giocatore è troppo spaventato per continuare o quando Daruma-San si è avvicinata abbastanza. Per porre fine al gioco, devi smettere di lavarti, aprire gli occhi e uscire dal bagno. Si dice che chiunque veda Daruma-San in questa situazione potrebbe essere perseguitato da esperienze paranormali o maledetto.

Va notato che il gioco Daruma-San è una leggenda metropolitana e non ha alcuna una base reale. È più simile a una storia da raccontare tra amici per spaventarsi a vicenda che a una vera pratica soprannaturale. Tuttavia, come con molte leggende metropolitane, il fascino del mistero e della paura che circonda il gioco è ciò che lo rende interessante per alcune persone e sconsiglio vivamente di praticarlo per il pericolo di farsi male nella vasca, raccontatelo ma niente più.

Chi sono

La mia carriera scolastica è ben lontana dal mondo del paranormale, ho frequentato un Liceo Scientifico ed ho proseguito con gli studi di Ingegneria Elettronica, anche se la mia vera passione è sempre stata la fisica, che, a dispetto dei limitati esami di ingegneria, continuo a studiare tenendomi aggiornato con libri ed alcuni abbonamenti a riviste di settore, non di quelle che si possono trovare in edicola, quelle di fisica vera direttamente trattate dai centri di ricerca.

Sono curioso per natura, e tendo ad essere particolarmente distratto da ogni nuovo stimolo, cosa che mi porta ad occuparmi di svariati argomenti contemporaneamente, a volte davvero diversi tra loro come la cucina o la meccanica…tendo a cambiare spesso prospettive di studi, ma se questa cosa è per la scuola tradizionale un bel problema, risulta invece un vantaggio quando si è liberi da vincoli imposti.

Un consiglio che lascio a tutti voi è quello di guardare verso l’alto, non accontentatevi di quel che leggete online, sviscerate gli argomenti che vi affascinano e cercate di portare la vostra comprensione sempre un gradino in su, questa è la mentalità giusta.