Una antica leggenda d’amore proibito: Su Para e sa Mongia

Amici quella che vi vado a raccontare è una leggenda Sarda che tutti conoscono nella zona di Sant’Antioco… Poco fuori dall’isola, lungo la statale possiamo ammirare due splendidi Menhir che hanno una incredibile storia leggendaria.

La forma delle due pesanti pietre ricorda quella di due figure umane stilizzate, una un po’ più alta dell’altra, che si guardano distanti pochi metri. Leggenda vuole che questi due menhir fossero in passato due esseri umani e precisamente un Frate ed una Suora che, perdutamente innamoratisi l’uno dell’altra, contravvennero ai propri voti cedendo al desiderio…

Questo loro atto sacrilego suscitò l’ira di Dio che li tramutò in due pesanti pietre, vicine tra loro tanto da guardarsi negli occhi ma non abbastanza da toccarsi. Chiaramente vi racconto questa storia che non ha minimamente un fondo di verità, tuttavia, benché frutto di fantasia, rappresenta una storia d’amore carica di romanticismo e pathos.

Nessuna storia di fantasmi o strane apparizioni legata a questo luogo che solo casualmente è molto vicina alla casa cantoniera delle ombre nere di cui abbiamo parlato tempo fa (articolo: https://realmisterx.altervista.org/lo-spettro-della-vecchia-casa-cantoniera/), se vi va di visitare questo luogo eccovi la mappa:

B&B Ideale per visitare queste location

An ancient legend of forbidden love: Su Para and sa Mongia

Friends what I’m going to tell you is a Sardinian legend that everyone knows in the area of ​​Sant’Antioco … Just off the island, along the highway we can admire two splendid Menhirs that have an incredible legendary history.

The shape of the two heavy stones reminds one of two stylized human figures, one a bit taller than the other, who look a few meters away. Legend has it that these two menhirs were in the past two human beings and precisely a friar and a nun who, hopelessly falling in love with each other, contravived their vows by yielding to desire …

This sacrilegious act of theirs aroused the wrath of God, which turned them into two heavy stones, close enough to look each other in the eyes but not enough to touch each other. Clearly I tell you this story that has absolutely no bottom of truth, however, although the result of fantasy, is a love story full of romance and pathos.

No ghost story or strange apparitions related to this place that only coincidentally is very close to the house of the black shadows of which we spoke long ago (article: https://realmisterx.altervista.org/lo-spettro-della-vecchia- casa-cantoniera /), if you want to visit this place, here’s the map: