Il caso dei due Marò

Due uomini abbandonati dal proprio paese

Due uomini abbandonati dal proprio paese

So che non si tratta del mio solito articolo, e mi rendo conto che tanto è stato già scritto su questa vicenda, ma non riesco a tenere la bocca chiusa, mi spiace.

Non starò a raccontarvi nuovamente tutta la storia, si tratta di un semplice sfogo, possibile che uno stato che si definisce “Civile” valuti la vita di due suoi cittadini meno importante di qualche schifosissimo elicottero? Possibile che un corpo militare abbandoni dei suoi uomini colpevoli solo di aver fatto il proprio dovere? Quale ipocrisia sta dietro ad uno stato che ti fornisce delle armi e ti ordina di usarle per difendere qualcosa, armi che se poi vengono usate diventano un tuo reato? Quanto fa schifo la nostra società? C’è del marcio in Italia, direbbe William Shakespeare… Sono pieno di disgusto, per questi comportamenti, e ci tengo a precisare che non sono uno a favore delle armi ne tanto meno degli eserciti, sono per il dialogo per la pace. Ma mi rendo conto che questa vicenda mette in risalto il lato peggiore dei nostri politici e dei politici indiani. Si, signori, perchè anche gli indiani non stanno lottando per un loro diritto, perchè se così fosse stato avrebbero avuto ragione, ma invece lo fanno solo per sordidi interessi politici ed economici. Sapete cosa voglio dirvi? FATE SCHIFO!

Di questi giorni infatti è la notizia che il Premier indiano avrebbe chiesto in cambio della liberazione dei Marò un dossier sulla famiglia Gandhi, allo scopo di usare tale documento per perseguire l’unica famiglia che rappresenta un ostacolo per il Premier indiano a livello politico. Allora agli indiani non frega niente dei poveri pescatori? Esatto, avete capito bene. Il mondo che stiamo conoscendo è più schifoso di quanto si immagini.
Provo pena per queste persone, pena e schifo.