La Sfera di Dyson

_sfera.630x360

Sfera di Dyson

La Sfera di Dyson è una struttura aliena teorizzata da un fisico statunitense (Freeman Dyson) nel 1959 sulla nota rivista Science.  Dyson fu il primo fisico teorico che si rese conto che l’elettrodinamica quantistica aveva due aspetti apparentemente non conciliabili, ma di fatto equivalenti: di uno si era occupato il solo Richard Feynman, l’altro era la formulazione dovuta a Julian Schwinger e Sin-Itiro Tomonaga.

Freeman_Dyson

Freeman Dyson

La sua idea era abbastanza semplice, nella rivista in questione sosteneva che una specie aliena estremamente più avanzata dell’uomo fossa arrivata al punto di poter circondare la propria stella con una struttura sferica capace di assorbire il 100% delle emissioni energetiche della stessa; chiamò questa struttura “Sfera di Dyson”. Tuttora non esistono certezze sull’esistenza di una tale tecnologia, ma se consideriamo la vastità dell’universo, la quantità mostruosamente grande di sistemi solari e ipotizziamo che anche una minima percentuale di questi pianeti sia abitabile è plausibile affermare che ci siano molte specie aliene capaci di tale opera anche per i più scettici tra noi. Ho sempre creduto che niente sia impossibile se lo puoi immaginare e quindi non metto limiti alle possibilità.

Fortunatamente gli scienziati, fatta qualche eccezione come l’italiano Antonino Zichichi che stranamente non ipotizza nemmeno la possibilità dell’esistenza di esseri superiori all’uomo come riportato in questo articolo che vi propongo, hanno la tendenza insita nel loro modo di pensare che se qualcosa non è possibile per noi forse ancora ci manca qualche tassello, quindi , così come Dyson, fanno ipotesi, studiano alternative e fanno evolvere la nostra specie, non limitandosi a ciò che conoscono ma cercando di capire quello che non conoscono e per far questo osservano e studiano lo spazio circostante, così nel 2015 il team di ricerca di Kepler ( l’osservatorio orbitale che si dedica soprattutto alla ricerca degli esopianeti ) durante l’osservazione di KIC 8462852 ha riscontrato una variazione di luminosità non compatibile con un pianeta in transito perchè troppo accentuata ed irregolare. Ed a questo punto tra le possibilità che sono state prese in considerazione è spuntata l’ipotesi che si trattasse di una Sfera di Dyson. Il motivo è semplice, la sfera spiega perfettamente quello che si osserva, e noi tutti sappiamo che la spiegazione più semplice è quasi sempre la più corretta.

Grazie Mr. Dyson.