Ombre nere: La terribile testimonianza di un lettore

Amici buongiorno, questa che vi riporto è la testimonianza di un lettore sulle ombre nere, Nicolò, che ha esplicitamente richiesto di non citare il cognome per motivi di privacy. La sua è una testimonianza interessante dal momento che ha riportato alla mia mente delle esperienze simili:

“Ciao, vedo che ultimamente vi state interessando delle “ombre nere”.
Voglio raccontarvi le mie due esperienze:

La prima successe quando avevo più o meno 4-5 anni (ora ne ho 21) e dormivo ancora nel letto a sbarre di legno.
Premetto che io dormivo con una lucina nel corridoio accesa con la porta della mia camera chiusa (gli spiragli mi bastavano per non avere paura del buio).
Tornando a quella notte:
Ero in dormiveglia ma ben cosciente di quello che avevo attorno, ad un certo punto la porta si aprì di scatto nel completo silenzio, Intendo dire proprio nessun rumore, e nell’uscio vedo una figura nera alta molto snella (nella mia famiglia sono bassi) che rimase ferma a guardare verso di me, dopo pochi istanti si mosse a passo velocissimo mantenendo un inumana “compostezza da camminata normale”. Insomma: come se stesse camminando ma a velocità accelerata…
Io per paura mi girai dall’altra parte e sentii (si stavolta sentivo) che si appoggiava alle sbarre del letto che scricchiolarono, mi girai di scatto e lei se ne stava andando di nuovo nel completo silenzio, chiudendosi la porta dietro. Particolare è che più che ombra sembrava un entità solida, priva di trasparenza, e me la ricordo bene visibile in quanto la luce nel corridoio era proprio dietro di lei.

La seconda esperienza è stata molto più “tranquilla” diciamo.
Avevo 16 anni ed era una mattina del weekend. Appena svegliato, ancora in dormiveglia ma sempre ben cosciente, vedo la figura nera fermissima all’entrata della camera. E io, pensando fosse un sogno esclamo: ancora tu? Poi subito mi rendo conto che son sveglio, apro meglio gli occhi ma lei era scomparsa.”

Cosa pensate di queste esperienze? Ditemi la vostra.

 

Black shadows: The terrible testimony of a reader

Good morning friends, this that I report is the testimony of a reader, Nicolò, who has explicitly requested not to mention the surname for reasons of privacy. His is an interesting testimony since he brought back similar experiences to my mind:

“Hi, I see that lately you are interested in the” black shadows “.
I want to tell you about my two experiences:

The first one happened when I was about 4-5 years old (now I’m 21) and I was still sleeping in the bed with wooden bars.
I state that I was sleeping with a light in the hallway lit with the door of my room closed (the glimmers were enough for me not to be afraid of the dark).
Returning to that night:
I was half-awake but well aware of what I had around, at one point the door opened suddenly in complete silence, I mean no noise, and in the door I see a tall black figure very slim (in my family are low) who stood looking at me, after a few moments moved at a very fast pace keeping an inhuman “normal walking composure”. In short: as if it were walking but at a fast speed …
For fear I turned to the other side and felt (this time I felt) leaning on the bars of the bed that creaked, I whirled and she was going back into complete silence, closing the door behind. Particular is that more than shadow seemed a solid entity, devoid of transparency, and I remember it clearly visible because the light in the corridor was right behind her.

The second experience was much “quieter”, let’s say.
I was 16 and it was a weekend morning. As soon as I woke up, still half-awake but always well aware, I see the black figure standing very still at the entrance to the bedroom. And I, thinking it was a dream, exclaim: still you? Then immediately I realize that I am awake, I open my eyes better but she was gone. ”

What do you think of these experiences? Tell me yours.