Il poltergeist della fattoria Mena in Arkansas

Amici questa storia di fenomeni poltergeist vi lascerà senza parole… Sappiamo che l’Arkansas è uno stato Americano piuttosto famoso per leggende e folklore legato al paranormale e questa storia ha dei punti interessanti che fanno riflettere. Tutto inizia nella fattoria Shinn di Mena negli anni ’60, al tempo la casa ospitava Ed Shinn, 72 anni, sua moglie Birdie, 70 anni e loro nipote, Charles Shaeffer, di 15 anni.

I Shinn erano vissuti nella fattoria sita in Ransom Road per più di 15 anni ed in quel periodo era stato un posto abbastanza tranquillo fino al 2 dicembre 1961, data in cui iniziarono a verificarsi strani fatti…

All’inizio le finestre iniziarono a sbattere violentemente in assenza di vento o correnti d’aria e nel cuore della notte qualcosa batteva con violenza sulle pareti svegliando la famiglia. In seguito il fenomeno ebbe un aumento di intensità e i mobili della casa iniziarono a volare come se fossero lanciati in aria da una forza invisibile…  Va detto che di tutto questo si seppe molto dopo dal momento che i padroni di casa tenevano la cosa segreta per evitare di diventare lo zimbello del paese.  Ma nonostante i tentativi di insabbiamento la notizia arrivò ai compaesani che iniziarono a perseguitare la famiglia nella speranza di assistere ai fenomeni paranormali trasformando i coniugi Shinn in un fenomeno da baraccone. Solo anni dopo questi tristi eventi il nipote Charles confessò di essere responsabile involontario dei fenomeni paranormali avendo compreso che i fenomeni si verificavano sempre quando lui aveva certi stati d’animo…

Cosa ne pensate? Un reale Poltergeist oppure il tentativo di evadere dalla noiosa routine?

The poltergeist of the Mena farm in Arkansas

Friends this story of poltergeist phenomenon will leave you speechless … We know that Arkansas is an American state rather famous for legends and folklore linked to the paranormal and this story has some interesting points that make you think. It all began on the Shinn farm in Mena in the 1960s, at the time the house housed Ed Shinn, 72, his wife Birdie, 70 and their nephew, Charles Shaeffer, 15 years old.

The Shinns had been living on the Ransom Road farm for more than 15 years and it was a fairly quiet place in that period until December 2, 1961, when strange things began to happen …

At first the windows began to beat violently in the absence of wind or drafts and in the middle of the night something was beating violently on the walls, awakening the family. Later the phenomenon had an increase in intensity and the furniture of the house began to fly as if they were thrown into the air by an invisible force … It must be said that all this was learned a lot later since the landlords kept the secret thing to avoid becoming the laughing stock of the country. But despite the attempts to cover up the news came to the villagers who began to persecute the family in the hope of witnessing the paranormal phenomena turning the Shinn spouses into a freak. Only years after these sad events, his nephew Charles confessed to being involuntary responsible for the paranormal phenomena, having realized that the phenomena always occurred when he had certain states of mind …
What do you think?